Addio a Gino Strada, fondatore di Emergency

Si è spento all'età di 73 anni Gino Strada, medico e fondatore di Emergency.
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

È morto Gino Strada, soffriva da tempo di patologie legate all’apparato cardio-circolatorio. Aveva 73 anni.

Da fonti vicine alla famiglia, si apprende che il decesso è avvenuto in Normandia.
Il medico, da sempre vicino agli ultimi, aveva una grande passione per la musica. Tanti i personaggi dell’arte e della musica che da sempre hanno sostenuto le sue iniziative, da Fiorella Mannoia a Paola Turci passando per Ermal Meta e Fabrizio Moro.

Nel 1999 fu il promotore del brano “Il mio nome è mai più” di LigabueJovanotti e Piero Pelù i cui proventi furono interamente devoluti ad Emergency e destinati alla ex Jugoslavia e anche in Afghanistan e Cambogia per sostenere i progetti umanitari.

Di seguito alcune reazioni del mondo della musica alla morte di Gino Strada:

«Avremmo dovuto incontrarci a Settembre. Sarebbe stato un onore immenso stringerti la mano. Che dispiacere. Ciao Gino. Oggi l’Italia perde un grande uomo», Fedez.

«Una perdita immensa, per tutti. Ti abbraccio amico mio. E se è vero che lassù ci si rivede tutti allora ci rivedremo, prima o poi. Un bacio alla tua Teresa», Paola Turci.

Nato a Milano il 21 Aprile 1948 si era laureato in Medicina e Chirurgia all’Università Statale di Milano. Nel 1994 fondò Emergency, associazione indipendente per portare cure medico chirurgiche di elevata qualità e gratuite alle popolazioni che vivevano l’incubo di guerre e pandemie.
Un uomo dedicato agli altri e, soprattutto, al servizio di tutti.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

In questo appuntamento di “Saluti da Kiss Kiss” Max&Max ci portano a Magione, incantevole Comune sul lago Trasimeno.
Jovanotti sta lavorando già ad un grande progetto per l’estate del 2022 con tutta la sua squadra.