Kid Yugi feat. Tedua – Eva

“Il rapper 23enne di Massafra supera i codici dell’hip-hop e si propone come una luce nel buio” – Repubblica 

“Una penna come la sua non esiste” Outpump

“E’ la sorpresa del rap italiano degli ultimi anni”
 TGCOM24

“È un disco rap e in quanto tale piace ai giovanissimi. Ma è molto più complesso rispetto a quelli a cui siamo abituati ultimamente, cosa che lo rende apprezzabile anche dagli adulti nonché dai suoi rapper preferiti, che si dichiarano tutti suoi fan.” Il Corriere della Sera
 
“È lucente. Come Lucifero”
Rockol

KID YUGI
“EVA (feat. TEDUA)”
radiodate 15 marzo

KID YUGI in radio da venerdì 15 marzo con EVA (feat. TEDUA), brano contenuto nell’album dei record I nomi del Diavolo uscito lo scorso 1 marzo e che, dopo aver esordito alla prima posizione della classifica FIMI/GFK, è subito certificato album d’oro!

Questi risultati sono l’ennesimo grande traguardo per Kid Yugi dopo che il suo disco è stato l’album più ascoltato al mondo nei primi tre giorni dall’uscita su Spotify (Top Albums Debut Global Chart). Nei primi tre giorni di uscita il brano “Eva” con Tedua si è piazzato alla 7° posizione dei singoli con il miglior debutto a livello globale. Con oltre 8 mln di stream totali, “Eva” si trova attualmente nella top5 della classifica dei singoli giornaliera di Spotify Italia e in top3 tra i video in tendenza su YouTube.

I nomi del Diavolo” è un ‘concept album‘ che arriva dopo il successo del precedente, “The Globe” (certificato disco d’Oro).
I nomi del Diavolo” contiene le collaborazione con Sfera EbbastaGeolier, Tedua, Ernia, Tony Boy, Artie 5ive, Papa V, Noyz Narcos e Simba La Rue.
Ispirato dall’opera “Il Signore delle Mosche” dello scrittore britannico William Golding, Kid Yugi è stato affascinato anche dai molteplici nomi che sono stati dati al Male nelle varie culture e nella tradizione popolare e di come si manifesti in forme bizzarre e stravaganti nella nostra società, sconvolgendola radicalmente.

Volevo rappresentare come il Male influisca sugli esseri umani, sia a livello del singolo, che della collettività, in varie forme e misure. Ogni traccia avrà un titolo che rimanda ai diversi volti del Male” – racconta Kid Yugi.

Non mancano, dunque, riferimenti colti e iconici, legati alla cultura cinematografica e letteraria, come già nel suo primo album “The Globe”. Un album da scoprire e da “studiare” attentamente.

La copertina vuole omaggiare la celebre opera di Michail Bulgakov, “Il Maestro e Margherita”, rimandando alla scena del ballo di Satana, in cui una la processione di figure oscure e dannati deve percorrere una scalinata per baciare, con riverenza, la mano e il ginocchio del Diavolo.

Ad aprire l’album è la traccia rap nuda e cruda “L’Anticristo” (“nelle mie storie i mostri come i fratelli Grimm”) che anticipa il mood cupo e dark del disco. Autentica perla è anche “Eva” in collaborazione con Tedua, una ballad dolce e commovente dove i due artisti rappano su una base di pianoforte (“nei punti in cui mi toccavi ora ho un eritema, per te cammino sul fuoco attraverso la bufera”). “Nemico” con Ernia possiede un testo che è una lettura universale dell’essere nemici e delle guerre in generale (“tu sei il mio nemico, il mio rivale, la mia nemesi, non c’è nessun trionfo in guerra, non ci son superstiti”. “Terr1” con Geolier è un brano provocatorio contro i pregiudizi e il classismo (“terrone, terrone, terrone, terrone, ho amici con la barba lunga che a tutti fanno terrore, stringo la mano a tutti dal bracciante all’assessore”). Il momento di denuncia sociale arriva con “Ilva”, un brano trascinante che contiene il sample di “Fume Scure” di Fido Guido, cantato in dialetto tarantino e dal sapore soul e reggae (“si vede da lontano una nuvola tossica , una terra rossa e la mia gente che soffoca”). La traccia sorpresa dell’album è “Ex Angelo” con Sfera Ebbasta, midtempo in cui il rapper pugliese rappa “sono attratto dalla vita e dalla sua fatalità”.

Kid Yugi è a tutti gli effetti la sorpresa del rap italiano degli ultimi anni: l’artista, che conta oltre 2 milioni e mezzo di ascoltatori mensili su Spotify, ha convinto tutti con il suo mix unico ed esplosivo di realness e riferimenti letterari e cinematografici fin dal primo progetto, “The Globe”, nel 2022. Nel 2023 ha pubblicato l’EP in collaborazione con Night Skinny, “Quarto di Bue”.

EVA – TESTO

Uoh
Ehi, Eva, hai programmi stasera?
È la mia ultima cena al lume di candela
Sono stati mesi lunghi, non ti vedo da un’era
No, non c’è terremoto, è il mio cuore che trema
Ehi, Eva, cosa fai questa sera?
Per te mi faccio la galera, ma sei tu la mia pena
Mo non ci parliamo più da quando hai morso la mela
Io ti ho dato le spalle, mi hai pugnalato alla schiena

Nei punti in cui mi toccavi ora ho un’eritema
Per te cammino sul fuoco, attraverso la bufera
Mi ameresti senza un euro, senza la mia carriera?
O mi guarderesti appena e forse ti farei pena
Farei un taglio sul polso lungo quanto il mondo
Per mostrarti la più piccola parte di quanto soffro
Sei fuggita col vento, ora nel cuore ho un soffio
Mi hai fatto fare nottata come un bruttissimo sogno
Sei un faro a forma di scoglio, di te non ho bisogno
Sei solamente un imbroglio, sei tutto il male del mondo
So di non esserti piaciuto manco per un secondo
Sparisci dalla mia vista, sei tutto ciò che non voglio

Uoh
Ehi, Eva, hai programmi stasera?
È la mia ultima cena al lume di candela
Sono stati mesi lunghi, non ti vedo da un’era
No, non c’è terremoto, è il mio cuore che trema
Ehi, Eva, cosa fai questa sera?
Per te mi faccio la galera, ma sei tu la mia pena
Mo non ci parliamo più da quando hai morso la mela
Io ti ho dato le spalle, mi hai pugnalato alla schiena

Se tu fossi in tribunale, vorresti me per poter fuggire
Perché ho imparato a perdonar le tue bugie (sempre)
Ma se fossi in ospedale vorrei te prima di morire (ancora)
La vita scorre davanti, occupi gli istanti
Dinamiche cattive con un cacciavite, io
Provo chiodo schiaccia chiodo, scopo solo per venire
Eva, evadi e vai via dalla mia vita
Perché il cuore mio è una mela e dentro c’era un parassita (Eva)
Stringo il tuo seno, come cogliere il frutto proibito
Mi lascia tutto stordito, come togliere il buio all’abisso
Mi hai tradito con il serpente
La tua lingua biforcuta mi ha fatto i migliori – di sempre

Uoh
Ehi, Eva, hai programmi stasera?
È la mia ultima cena al lume di candela
Sono stati mesi lunghi, non ti vedo da un’era
No, non c’è terremoto, è il mio cuore che trema
Ehi, Eva, cosa fai questa sera?
Per te mi faccio la galera, ma sei tu la mia pena
Mo non ci parliamo più da quando hai morso la mela
Io ti ho dato le spalle, mi hai pugnalato alla schiena

Amore, occhi di cera, anche stasera
Kid Yugi e Tedua, attori, ultima cena
(I need to love, I need to love, need to love, uh)
(I need, I need, I need to love, uh-uh, yeah)

ultime canzoni inserite

Billie Eilish – Lunch

Tropico – Ammore Pe Na Sera

Ultimo – Altrove

Don Joe ft. Guè, Annalisa, Ernia – Istinto Animale