ViralizzAmi: trionfano i Lionfield!

Finalmente è stato assegnato il premio ai vincitori di ViralizzAmi: sono i Lionfield! Scopri qui i numeri del nostro social talent show!

Dopo un’emozionante finale nel nostro episodio speciale, è arrivata la proclamazione: Matteo ed Emiliano si sono aggiudicati la prima edizione del nostro social talent show! Di seguito il comunicato di Radio Kiss Kiss, con le parole del nostro editore Lucia Niespolo.

Radio Kiss Kiss realizza un progetto cross-mediale unico nel suo genere che ha visto attivati in contemporanea tutti i canali di proprietà dell’emittente e i profili social dei creators in gara!

Dopo quasi 2 mesi di sfida, si è concluso oggi, 21 dicembre 2022, il contest ViralizzAmi ideato da Radio Kiss Kiss. I creators che si aggiudicano il primo posto sono i Lionfield. Obiettivo della Radio è stato quello di realizzare un progetto crossmediale unico nel suo genere: per la prima volta tutto il network Radio, tv, web e social Kiss Kiss è stato coinvolto. Radio Kiss Kiss, per il risultato ottenuto, ha potuto anche contare sulla partecipazione attiva dei creators tramite i loro profili social. Il seguito del pubblico, tramite gli stream/views/like, ha garantito il successo ottenuto tramite una partecipazione e uno spirito competitivo arrivata da tutta Italia. I creators hanno potuto sulle loro fanbase e le loro communities avanzare nella gara ‘ViralizzAmi’.

Per l’emittente, tramite questa innovativa e geniale operazione, si è garantita un podio nel mondo social radiofonico. Il risultato: quasi 103.000.000 di views generate anche tramite un passaparola virale! E in base agli stream ottenuti da vari creators è stato individuato il creator più seguito e più talentuoso nel produrre contenuti virali: i vincitori sono stati i Lionfield, due TikToker di Campoleone che hanno totalizzato più di 64.000.000 di views! I loro video, che difendono l’italia e l’italianità nel mondo social, sono diventati virali grazie a delle trasferte che i due creators hanno fatto appositamente per il Social Talent Show di Radio Kiss Kiss. Per la semifinale sono volati a Londra, mentre per la finale, per via di un tedesco che, sui social, ha “condito” la pasta con il ketchup, sono volati addirittura a Berlino. Solo il video della finale, tra Instagram e TikTok, ha collezionato, da solo, ben 24 milioni di views. Al secondo posto Leo Bonni che con i suoi divertentissimi monologhi e la sua semplicità ha conquistato il web in pochi mesi, diventando, ad oggi, una grande promessa tra i TikToker Italiani. 

A confermare il risultato del punteggio accumulato sui social dai due creators di Campoleone, un misterioso Giudice Supremo, che durante la finale ha svelato la sua identità, rivelandosi essere il cantante Rocco Hunt, l’artista più visualizzato sui social di tutto il 2022. Secondo i dati della piattaforma Vevo, infatti, i suoi video negli ultimi 3 anni hanno totalizzato più di 750 milioni di clic. A ricevere, invece, il Premio della Critica di ViralizzAmi, riservato al creator più radiofonico tra tutti quelli che hanno partecipato al Social Talent Show, è stata Silvia Buratto: la TikToker milanese ha spiccato per la sua dolcezza e simpatia, oltre che per la sua parlantina irriverente, con la quale racconta, in maniera
leggera, la vita sessuale del mondo femminile.

Un risultato senza precedenti che ha certificato ufficialmente, grazie ai numeri ottenuti, la continua ascesa in visibilità della brand image e del know-how di Radio Kiss Kiss nel panorama radiofonico nazionale. Giusto per dare dei numeri reali sul risultato ottenuto nei social: nei profili social (tra Instagram, Facebook e TikTok) sono stati raggiunti oltre 3 milioni di utenti unici mentre con i contenuti di ViralizzAmi (postati su Instagram e TikTok) sono stati collezionati più di 2.500.000 visualizzazioni.

Come unica regola richiesta da parte di Radio Kiss Kiss ai creators durante il contest è stata quella di utilizzare almeno un gadget brandizzato Radio Kiss Kiss che è stato inserito nei contenuti ed è stato fornito, prima dell’inizio della gara, come Starter Pack dall’emittente. Nel Sentiment Analysis (reazione al brand di Radio Kiss Kiss all’interno dei video dei creators) il feedback è stato talmente positivo alla visione del logo tanto che molte persone si sono dimostrate interessate all’acquisto del gadget.

“Siamo molto felici del risultato ottenuto con il contest ViralizzAmi. Quasi 103.000.000 di views indicano, senza possibilità di replica, che Radio Kiss Kiss è oggi protagonista nelle nuove forme di comunicazione – commenta Lucia Niespolo, Presidente del Gruppo radiofonico – questo contest ci ha permesso di dare voce direttamente alla nostra community e di farli sentire parte della famiglia di Radio Kiss Kiss. Possiamo
tranquillamente dire che Il nostro obiettivo di puntare su attività innovative e cross-mediali per aumentare la nostra brand image sia perfettamente riuscito: per la prima volta viene certificato ufficialmente, grazie ai risultati ottenuti, un prodotto cross-mediale completo di nostra proprietà. Abbiamo puntato sull’incremento della visibilità e della notorità della Radio tramite questa attività che ha sfruttato la viralità generata dai followers. Questo contest ha coinvolto in modo cross-mediale tutto il nostro circuito: la Radio, Kiss Kiss Tv e la nostra community social (oltre a quella dei creators in gara). Il risultato certifica ora ufficialmente la forza del circuito di Radio Kiss Kiss: il successo ottenuto con ViralizzAmi è un passaggio storico della comunicazione in Italia. Ma non ci fermiamo qui: stiamo partendo con nuove iniziative che coinvolgeranno sempre di più i nostri ascoltatori e che ci permetteranno di fedelizzarne sempre di più anche di nuovi. Posso quindi solo dire: un grande Kiss Kiss a tutti e grazie per il grande seguito che ci state dimostrando!”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Leo Gassmann è stato ospite nei nostri studi sanremesi, parlandoci della sua esibizione al Festival e dei suoi progetti futuri.
Chiara Ferragni, prima co-conduttrice del Festival di Sanremo 2023 ha indossato i cosiddetti “abiti manifesto”. Scopriamo insieme perché.