Paul McCartney: “Non ho mai detto a John Lennon quanto gli volessi bene”

Paul McCartney, durante la presentazione del libro "The Lyrics: 1956 to the present", ha raccontato di non aver mai detto a John Lennon quanto gli volesse bene.
foto paul mccartney

Durante la presentazione ufficiale del libro The Lyrics: 1956 to the present” alla Royal Festival Hall di LondraPaul McCartney ha ricordato John Lennon ed ha spiegato quanto il suo compagno di viaggio nei Beatles significasse per lui.

McCartney ha dedicato la canzone “Here today“, inclusa nell’album “Tug of war” del 1982, alla leggenda di “Woman” e ha parlato del suo affetto per Lennon. Anche nel suo nuovo libro, oltre a raccontare la nascita della sua musica, l’ex Beatle ha spiegato quanto sia grande il suo affetto per l’amico e collega John Lennon, al quale non è mai riuscito a dire a parole quanto gli volesse bene.

Queste le parole di Paul McCartney

«Non ho mai detto a John quanto gli volevo bene e quanto sia stato “fantastico”.»

«È vero, gli volevo bene. Ma eravamo due ragazzini di Liverpool di 16 e 17 anni, e a quel tempo non si usava dirsi certe cose. Quindi, non ho mai detto a John quanto gli volevo bene. Non gli ho mai detto: “Sai, amico, ti voglio bene”. Ora è fantastico rendersi conto di quanto io ami ancora tantissimo quest’uomo.»

Paul McCartney ha poi concluso ancora con una dichiarazione di affetto: 

«Siamo cresciuti insieme, è stato come salire su una scala e ci siamo saliti entrambi, passo dopo passo. È stato molto emozionante. Ora che la carriera discografica dei Beatles è finita, sono come un fan. Ricordo solo quanto è stato bello lavorare con lui e quanto lui fosse grande.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

“Tramontana” è il nuovo inedito del giovane Matteo Romano. Il brano, dedicato al vento del nord, sarà in radio dal 1 luglio.
Dal 1 luglio, in rotazione radiofonica, la nuova canzone del rapper Emis Killa intitolata “Lucifero”.