Pagamenti con carta: cosa cambierà dal 2022

Da gennaio 2022 previste sanzioni per gli esercenti che non faranno pagare con le carte. Ne parliamo con Gianluca Di Ascenzo, Pres. Codacons

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato di pagamenti con carta e di cosa cambierà dal 2022 per tutti gli esercenti che non faranno pagare con carte e bancomat.

Per approfondire l’argomento è intervenuto l’Avv. Gianluca Di Ascenzo, Presidente Codacons:

«Il Governo dovrebbe aver emesso la fiducia all’emendamento e questo, quindi, dovrebbe passare, per entrare in vigore dal 1° gennaio 2022. Se ne parla da dieci anni e finalmente da gennaio ci dovrebbero essere le sanzioni per chi non accetta il pagamento con moneta elettronica. La sanzione sarà di 30 euro più il 4% dell’importo della transazione. Oggi sul mercato ci sono diverse offerte che consentono di ridurre le commissioni per gli esercenti. Per andare incontro all’utilizzo di questi strumenti, la legge nel tempo ha ridotto l’importo minimo delle transazioni (da 30 a 5 euro). Il Governo ha stabilito degli incentivi con credito di imposta sia per l’acquisto o noleggio del POS, che per le transazioni. Se, ad esempio, si acquista un apparecchio che consente non solo il pagamento con moneta elettronica, ma anche di trasmettere all’Agenzia delle Entrate direttamente la comunicazione fiscale dei corrispettivi accettati, il bonus fiscale può arrivare anche al 100%. Così si viene incontro a tutti.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.
Oggi ci troviamo ad Agazzano, uno splendido comune dell’Emilia-Romagna in provincia di Piacenza. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.