Fedez ha presentato la sua fondazione

Fedez ha lanciato la sua Fondazione Fedez E.T.S.: tra i primi progetti l'acquisto di un automezzo isotermico per la Croce Rossa Italiana.

Fedez ha inaugurato la sua “Fondazione Fedez E.T.S.” (Ente del Terzo Settore).
A quasi un mese dall’intervento a cui si è sottoposto presso l’ospedale San Raffaele di Milano, dove è stato operato per un raro tumore endocrino al pancreas, il rapper si è messo al lavoro per il suo progetto solidale.

«La Fondazione Fedez E.T.S. è per esplicita e dichiarata intenzione del suo fondatore, la naturale evoluzione della responsabilità sociale dimostrata da Fedez nelle molte azioni concrete di lui messe in atto in prima persona nelle emergenze che il nostro Paese ha dovuto affrontare in questi ultimi difficilissimi mesi. Con Fondazione Fedez E.T.S, tutto questo assumerà un orizzonte più ampio in quanto la gestione della contingenza verrà coniugata con l’attività programmatica propria di un ente di questo tipo», si legge nella presentazione ufficiale su Instagram.

La Fondazione Fedez E.T.S. è una “realtà filantropica, senza scopo di lucro, che opera su tre pilastri fondativi: il sociale, la solidarietà e la pubblica utilità. Lo fa sia attraverso il sostegno di progetti a favore delle categorie più fragili, sia attraverso interventi diretti”.

Tra i primi progetti della Fondazione Fedez E.T.S. c’è l’acquisto di un automezzo isotermico per la Croce Rossa Italiana, per il trasporto di medicinali in Ucraina.

«Sono felice di aver donato tramite la mia fondazione @fondazionefedez questo speciale furgone isotermico per il trasporto di medicinali alla @crocerossaitaliana», dichiara il rapper su Instagram.

«La decisione di acquistare un mezzo e di donarlo a @crocerossaitaliana è nata dalla consapevolezza che in questo tipo di emergenze i trasporti sono un fattore determinante per far arrivare tempestivamente gli aiuti sul territorio colpito dalla guerra.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.