Francesco Renga: “Grazie a mia figlia sono il nuovo elettro-romantico”

Sono trascorsi 30 anni dalla sua prima apparizione a Sanremo: era il 1991, Francesco Renga era con i Timoria nelle Nuove Proposte, categoria che sarebbe stata vinta da Paolo Vallesi. Era il primo anno del Premio della Critica, che fu vinto proprio dalla band bresciana.
Francesco ritirò il premio da solo, perché gli altri membri dei Timoria erano già andati via convinti che non avrebbero mai vinto.

È la sua ottava presenza all’Ariston, dove nella categoria big 2021 presenta il brano “Quando trovo te”.
La canzone è stata scritta con Roberto Casalino ed è molto romantica, ma stupirà i fan di Renga con nuove sonorità elettroniche.
Rappresenta la sintesi del percorso artistico di Pierfrancesco, vero nome di battesimo di Renga, che prima racconta la canzone in modo sussurrato per poi esplodere grazie alla sua potenza vocale.

Il testo ci rende immediatamente l’idea di come la nostra salvezza ed il nostro benessere interiore dipenda dalle cose essenziali, semplici.

“All’improvviso torno a respirare, una stanza, due sedie, un film”

quando trovo te

Francesco non pubblicherà subito un nuovo album dopo Sanremo, ma attenderà l’estate per distribuire sulle piattaforme cinque nuove canzoni.
È molto fiducioso sul successo del nuovo singolo perché sua figlia, definita dal papà ipercritica rispetto alle sue produzioni, gli ha dato una possibilità grazie al suo feedback e lo definisce “il nuovo elettroromantico”.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.