Morigerati, comune campano in provincia di Salerno

Questa mattina, nella nostra rubrica saluti da Kiss Kiss, abbiamo parlato di Morigerati, comune della Campania in provincia di Salerno, grazie alle parole del vice sindaco Cono D’Elia.

Murgiràti, in dialetto cilentano, sorge nella zona su della provincia di Salerno, a pochi chilometri dal confine tra Campania e Basilicata. Il territorio del comune è posto a quasi 270 metri sopra il livello del mare. Il particolare toponimo del borgo pare possa derivare dalla parola greca muriké (ginestra) o da murgia, sostantivo che indica un’altura o una sporgenza. Il territorio fa parte del Parco nazionale del Cilento ed è noto per la natura che si sviluppa in tutta la zona del fiume Bussento. Il comune conta 610 abitanti, con una tendenza negativa che ha portato i morigeratesi da poco più di 2.000 abitanti un secolo fa alla cifra censita odiernamente. Il paese comprende una frazione: Sicilì.

Luoghi di interesse e attività a Morigerati
  • Oasi del Bussento: si tratta di un’area di più di 600 ettari affiliata al WWF, all’interno del Parco nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni. Sono caratteristiche le grotte e le specie vegetali del territorio. All’interno dell’oasi si possono trovare varie famiglie di cinghiali, ma anche volpi e lupi.
  • Museo etnografico della cultura contadina: museo fondato nel 1994 e riconosciuto di interesse dalla regione Campania dal 2008. Al suo interno si trovano dieci ambienti in cui sono esposti più di mille oggetti divisi in diverse categorie: la cantina, gli oggetti in terracotta, l’agricoltura e pastorizia, la grande macchina utensile per la cardatura della lana, i manufatti tessili, utensili e attrezzi per la lavorazione e tessitura delle fibre tessili, la cereria, utensili e manufatti del fabbro ferraio-lattoniere, le fonti d’illuminazione, il boscaiolo, il ciabattino, utensili e manufatti del falegname, paramenti sacri e libri delle messe. In un’altra sala del museo vengono esposte mostre fotografiche e materiali audiovisivi dell’archivio.
  • Palazzo baronale
  • Chiesa di San Demetrio
  • Chiesa di San Biagio, nella frazione di Sicilì
Piatti e prodotti tipici di Morigerati
  • Gnocchi tradizionali cilentani
  • Vini locali
  • Mozzarella di bufala campana
Ascolta qui l’intervista di Max e Max al vice sindaco di Morigerati, Cono D’Elia

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Leo Gassmann è stato ospite nei nostri studi sanremesi, parlandoci della sua esibizione al Festival e dei suoi progetti futuri.
Chiara Ferragni, prima co-conduttrice del Festival di Sanremo 2023 ha indossato i cosiddetti “abiti manifesto”. Scopriamo insieme perché.