Furore, borgo campano in provincia di Salerno

Oggi ci troviamo a Furore, uno splendido comune della Campania in provincia di Salerno. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.
furore
ph Jensens (Wikipedia)

In questo appuntamento di “Saluti da Kiss Kiss“, rubrica in onda dal lunedì al sabato su Radio Kiss Kiss, facciamo tappa a Furore, caratteristico borgo della Campania in provincia di Salerno. Facendo parte della Costa d’Amalfi, dal 1997 rientra nei Patrimoni dell’Umanità UNESCO e fa parte de “I Borghi più belli d’Italia“.

Ma scopriamo meglio questo incantevole comune!

Perché si chiama così?

Il toponimo deriva da Terra Furoris (Terra del Furore), che è l’antico nome del paese. Sta a significare la furia delle acque del mare all’interno del fiordo.

Cosa vedere e cosa fare a Furore?

  • Chiesa di Sant’Elia: risalente al XIII secolo, al suo interno si può ammirare un trittico del pittore Angelo Antonello da Capua.
  • Chiesa di San Giacomo: fondata su una precedente chiesa del secolo XI, e ampliata nel XIV, custodisce al suo interno un pregevole ciclo di affreschi attribuiti ad Odorisio.
  • Sito Rupestre di Santa Barbara: formato da una cappella fondata nel secolo X da una comunità eremitica di monaci bizantini, e da una chiesa eretta tra i secoli XII e XIII.
  • Fiordo di Furore: conosciuto in tutto il mondo, ospita anche un piccolissimo borgo marinaro, che fu abitato, tra gli altri, da Roberto Rossellini (che vi girò il film L’amore) e da Anna Magnani.
  • Ecomuseo del Fiordo: nasce per valorizzare e recuperare alcuni insediamenti preindustriali del XVIII secolo. Ha un erbario, un osservatorio astronomico, un museo su Anna Magnani e tre Mulini e due Cartiere restaurate.
  • Giardino della Pellerina: si trova in un’area situata al di sopra della Chiesa Parrocchiale di San Michele Arcangelo, fondata tra i secoli XIII e XIV. Si tratta di una terrazza caratterizzata da un colonnato maiolicato, da cui è possibile ammirare un panorama mozzafiato.
  • Attività all’aria aperta: possibilità di vivere la natura attraverso passeggiate su sentieri attrezzati, trekking, free climbing, mountain bike. Degni di nota il sentiero della Volpe Pescatrice, il sentiero dell’Agave in fiore, il sentiero di Abu Tabela.
  • Spiagge: il comune ha due bellissime spiagge, quella di Marina di Praia e quella del fiordo di Furore.

Cosa mangiare a Furore?

  • Totani e patate
  • Minestra maritata
  • Caponata, pane biscottato bagnato e condito di pomodorini, acciughe e melenzane all’olio di oliva
  • Il Migliaccio, timballo di semola e carne di maiale
  • Cicale, dolci fatti di pasta di mandorle

Ecco alcuni ristoranti da provare!

  • Melchiò
  • Luca’s
  • Bianca Zita

A Radio Kiss Kiss è intervenuto Giovanni Milo, sindaco di Furore:

«Furore è il posto più bello del mondo ed è Patrimonio dell’UNESCO e rientra ne “I Borghi più belli d’Italia”. Inoltre, è membro dell’Associazione nazionale delle città del vino. Furore ha una zona di mare e una di collina; ha due bellissime spiagge, quella della Praia e il fiordo di Furore, famoso in tutto il mondo. La scogliera del fiordo è sempre stata presa come set cinematografico italiano, soprattutto da Fellini e Rossellini. A tal proposito, vi racconto una storia su Roberto Rossellini e Anna Magnani, sul secondo episodio del film “L’amore”, intitolato “Il miracolo” e girato a Furore. La particolarità di questo episodio è che vede Federico Fellini non dietro la macchina da presa ma davanti. Si tratta dell’unico episodio in cui il grande regista è diventato attore. Luciano De Crescenzo, invece, ha deciso di far riposare le sue spoglie nel cimitero di Furore. Da vedere il Giardino della Pellerina, i murales, le chiese. E da ricordare anche il sentiero della Volpe Pescatrice che dal paese di collina porta direttamente sul fiordo tra i panorami più belli del mondo. C’è anche il Sentiero dell’Agave in Fiore. Sono percorsi alla portata di tutti che dalla collina scendono verso il mare o vanno verso Praiano. Tra le specialità tipiche c’è il piatto di totani e patate con pomodori del Piennolo.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Oggi ci troviamo a Brugnato, uno splendido comune della Liguria in provincia di La Spezia. Scopriamo insieme le attrazioni e il cibo.
Finalmente è stata approvata la legge Salvamare, presentata nel 2018 dall’allora Ministro dell’Ambiente, Sergio Costa.