Prince, ecco l’inedito “Born 2 Die” dall’album “Welcome to America”

Il brano "Born 2 Die" è la seconda anticipazione estratta dall'album inedito di Prince "Welcome to America".
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Si intitola “Born 2 Die” ed è la seconda anticipazione dall’album inedito di Prince Welcome to America“, registrato nel 2010 dal genio di Minneapolis scomparso il 21 aprile 2016 all’età di 57 anni e mai pubblicato prima d’ora.

La canzone “Born 2 Die” è stata registrata nella primavera del 2010, quando il presidente Barack Obama era in carica da un anno e Prince stava riflettendo proprio sulle questioni che interessavano la comunità nera e su un potenziale ruolo che desiderava svolgere all’interno del movimento per la giustizia sociale.

Il brano, registrato inizialmente da Prince, è stato sviluppato dal bassista Tal Wilkenfeld e dal batterista Chris Coleman per poi affidare le armonie e i cori a Shelby J., Liv Warfield ed Elisa Fiorillo.

Inoltre, Morris Hayes (dei New Power Generation) ha finalizzato la canzone affermando: «Quando abbiamo terminato “Born 2 Die” Prince mi ha detto: “Ti dirò come è successo”. Lui stava guardando i video del suo amico Dr. Cornel West su YouTube, e durante un discorso il Dr. West ha detto: “Amo mio fratello Prince, ma non è Curtis Mayfield”. Quindi Prince ha detto: “Oh davvero? Vedremo!”.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

In arrivo bonus e sostegno economico per le bollette energetiche per aziende e privati.
Oggi vi portiamo alla scoperta di una bellissima località siciliana.