Smart working, il lavoro a casa durerà almeno fino al 31 dicembre

casa smart working

Smart working, con la proroga il lavoro a casa durerà almeno fino al 31 dicembre

Smart working e nuove frontiere per il mondo del lavoro.

Ne abbiamo parlato in Good Morning Kiss Kiss con Matteo Prioschi de “Il Sole 24Ore”:

“La proroga dello smart working aiuta ma saranno le aziende doverne capire i vantaggi. Per alcune attività, in determinate condizioni, è vantaggioso sia per il lavoratore che per le aziende. Tantissimi datori di lavoro credono ancora che la presenza in azienda sia essenziale per la produttività, è una mentalità radicata. C’è un problema organizzativo e tecnologico: quando dai un accesso internet al di fuori dell’azienda ci sono rischi informatici. Piccole aziende, in tal senso, sono costrette a strutturarsi. Lo smart working ideale prevede un po’ di lavoro in azienda, un po’ fuori. A livello normativo la legislazione è snella e semplice, la tecnologia esiste, è solo una questione di volontà: nel Nord Europa c’è una sensibilità maggiore rispetto a questo tema...”

Riascolta qui l’intervento completo:

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookies per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.