Tiziano Ferro & J-Ax, il testo di “Abbiamo vinto già”

“ABBIAMO VINTO GIÀ”, scritto da Tiziano Ferro, Manuel Rocchi e J-Ax e prodotto da Tiziano Ferro e Marco Sonzini, è un inno alla resilienza.

Sarà disponibile da venerdì 1° settembre per la programmazione radiofonica e in tutti gli store digitali  “ABBIAMO VINTO GIÀ”, il nuovo singolo inedito di TIZIANO FERRO che vede per la prima volta collaborare il cantautore reduce da una straordinaria estate di live nei principali stadi italiani con J-AX, fresco di reunion con gli Articolo31, una reunion di grandissimo successo celebrata con un tour estivo acclamato dal pubblico in oltre 20 date.

ABBIAMO VINTO GIA’- TESTO 

La responsabilità delle persone sole
Una vita di bellezza, una vita di paure
Una vita a scoprire come cambi prospettive
Appena sposti amore, odio e tutto quel dolore
E quindi urliamo le cose come stanno
Perché il silenzio fu il danno
E continuerà a bruciarci mezza vita
E per paura di questa città ci sottraemmo alla felicità
Ma noi…

Abbiamo vinto già
Ridiamo delle cicatrici
Brindiamo alle debolezze
E sotto un tatuaggio nero
il nome di una madre
E tutto quello che c’è stato
E tutto quello che c’è già
Per tutto quello che faremo
Noi abbiamo vinto già

Marceremo per le strade per difendere un diritto
Marciremo nelle carceri se amare è un delitto
Perché il nostro sangue ha già vinto
Come l’amore di una madre che morirebbe per un figlio
E ci alzeremo tutti in piedi
Stanchi morti abbracciati
ubriachi delle lacrime mai piante
E per paura della vostra pietà
Ci sottraemmo alla felicità
Ma noi

Abbiamo vinto già
Ridiamo delle cicatrici
Brindiamo alle debolezze
E sotto un tatuaggio nero
il nome di una madre
E tutto quello che c’è stato
E tutto quello che c’è già
Per tutto quello che faremo
Noi abbiamo vinto già

Bere per dimenticare è una fake news
Se bevo i miei ricordi, nuotano nel rum
Tanto poi fare la vita sana
Non ti cancellerà i tattoo né la brutta fama

E mi rifiuto di pensare solo ai money
Anche se ne ho fatti più di chi mi dava del fallito già alle superiori
Quanto sono necessarie le canzoni
Lo sanno quelli che han passato l’adolescenza da soli

Troppo grasso, troppo poco bianco, troppo malinconico
Oggi odiano Mohammed, ieri odiavano Calogero
Sei troppo introverso, sei da ricovero
E poi fanno gli inclusivi se non sei troppo povero

A noi non serve sciabolare lo champagne
Con la Go-card sui social club
E la tua opinione ci finisce nello spam

Noi abbiamo vinto già
Ridiamo delle cicatrici
Brindiamo alle debolezze
E sotto un tatuaggio nero il nome di una madre
E tutto quello che c’è stato
E tutto quello che c’è già
Per tutto quello che faremo
Noi abbiamo vinto già

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

La quattordicesima è alle porte per i lavoratori che ne hanno diritto e ognuno sceglie di utilizzare l’extra per acquistare beni specifici