SIAE-Meta, un nuovo incontro fissato il 6 Aprile

Nuovo incontro tra Siae e Meta al Ministero della Cultura fissato per il 6 Aprile 2023, tornerà la musica italiana sulle piattaforme social?

Molti si saranno accorti di non poter più aggiungere una buona fetta di musica italiana sul proprio Instagram o Facebook, questo perché tutti i brani coperti dai diritti Siae non sono più pubblicabili sulle piattaforme Meta. E di questo modo, Facebook ed Instagram bloccheranno ogni video, stories o quel che sia contenente canzoni italiane tutelate dalla società italiana.

Tutto ciò, ovviamente, ha creato un malcontento generale da parte degli utenti delle piattaforme social e così il 6 Aprile 2023 si terrà un tavolo di incontro fra SIAE e Meta al Ministero della Cultura, un incontro convocato per volere del Sottosegretario di Stato Lucia Borgonzoni al fine di far ripartire il dialogo fra la collecting society e l’azienda - Meta, ndr - a cui fanno capo Facebook e Instagram.

“La tutela dei diritti d’autore di compositori e artisti è per noi una priorità assoluta. Per questo motivo, a partire da oggi, avvieremo la procedura per rimuovere i brani dal repertorio SIAE all’interno della nostra libreria musicale”, dichiarava infatti Meta. “Abbiamo accordi di licenza in oltre 150 paesi nel mondo e continueremo ad impegnarci per raggiungere un accordo con SIAE che soddisfi tutte le parti”. "Fondamentale riavviare i negoziati. La tutela dei diritti dei nostri artisti, delle loro opere e della creatività italiana è una priorità." - ha replicato invece la Borgonzoni.

A dare inizio alla discussione poi bisogna specificare che decisivo è stato il ruolo di Soundreef, la società internazionale degli editori che opera anche in Italia. Soundreef infatti sostiene di aver "collaborato attivamente" con Meta tanto che da lunedì i brani scritti dagli autori e compositori da loro amministrati sono stati riautorizzati a tornare sui social. "Purtroppo, però, ad oggi questo riguarda solo una limitata parte del nostro catalogo" dichiara Soundreef perché in assenza di un accordo con la Siae tutte le opere con più autori, di cui alcuni iscritti Soundreef ed altri Siae, non possono essere ripristinate su Meta.

E poi: "Sappiamo quanto le piattaforme Meta siano un importante strumento di visibilità per tutti gli autori e compositori, quanti nuovi artisti gli utenti vi abbiano scoperto e quanto la musica su Reels e Stories sia imprescindibile per i creators. Pertanto, continueremo a lavorare affinchè anche il resto della musica italiana possa presto essere incluso di nuovo sulle piattaforme Meta''

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Maria Esposito, la Rosa Ricci di “Mare Fuori”, ha voluto lanciare un messaggio molto chiaro a chi proviene dai Quartieri Spagnoli come lei.
BAFTA 2024: sette premi per “Oppenheimer” che continua a collezionare riconoscimenti in questa stagione cinematografica.