Jessica Springsteen, figlia di Bruce, alle Olimpiadi di Tokyo 2020

Jessica Springsteen, figlia del "Boss" Bruce, sta partecipando alle Olimpiadi di Tokyo 2020 nella categoria salto in sella.

La quasi trentenne americana, nata dalla relazione tra Bruce Springsteen e Patti Scialfa, è stata in gara la scorsa notte quale cavaliera per le qualificazioni di salto in sella.

Jessica Springsteen, seppure eliminata nella prova individuale, resta in corsa nella gara a squadre.
Emozionata, e giustamente tesa per la pressione mediatica nei suoi confronti, ha affermato:
«Il mio cavallo ha saltato in modo incredibile, non potrei essere più contenta di lui.»

La figlia del “Boss” ha aggiunto:
«Non soltanto sono le mie prime Olimpiadi, ma è anche la prima volta che gareggio in un torneo per squadre nazionali.»

A fare il tifo per lei, oltre all’uomo simbolo di “Born in the U.S.A.“, il fidanzato italiano Lorenzo De Luca, originario della provincia di Lecce.

Chissà se Bruce Springsteen ha riascoltato, durante la performance della figlia Jessica, la sua “Chasing the Wild Horses“, settima traccia dall’album del 2019 “Western Stars“, che recita:

“Perdi la cognizione del tempo
Sono solo tempeste che soffiano attraverso
Tu passi nella mia mente
I tuoi capelli abbagliano nel blu
Come cavalli selvaggi, come cavalli selvaggi
Come cavalli selvaggi”

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.