Dog Sport Experience, il Ministro Abodi: “Non si può fare a meno dell’attività col cane”

Il Ministro dello Sport Andrea Abodi ha risposto a qualche domanda ai nostri microfoni, direttamente dal Dog Sport Experience.
Il Ministro dello Sport Andrea Abodi è stato intervistato da Radio Kiss Kiss al Dog Sport Experience, all’interno di Good Morning Kiss Kiss.

Ministro Abodi, innanzitutto grazie di essere qua con noi.

«Grazie a voi che siete qua, se non ci fosse stata Radio Kiss Kiss, chi ci sarebbe stato?»

E noi ci siamo. Lo sport è inclusione per i giovani, i più anziani, i bambini, abbiamo visto negli ultimi giorni anche per gli amici a quattro zampe. Cosa ne pensa a riguardo?

«Intanto lo sport è innanzitutto intergenerazionale per definizione. Quando c’è un amico o un’amica a quattro zampe diventa tutto ancora più facile, più normale e automatico. L’ho detto perché anche io ho da poco avuto una “figlia a quattro zampe”, è nata l’11 di marzo del 2021 ed è effettivamente una presenza familiare. Qua c’è la sublimazione, perché oltre a sentire questa simbiosi tra la persona e l’amico a quattro zampe, c’è anche l’allenamento reciproco, perché qua bisogna camminare tutt’e due. Anzi, loro corrono, noi invece camminiamo. È un mondo meraviglioso, tra l’altro in un paradiso terrestre come questo. Avete fatto bene a venire qui e a raccontare cosa succede, perché comunque i cani sono tanti, mi dicono otto milioni, che fondamentalmente significa che stanno in otto milioni di famiglie o poco meno. È una realtà della quale penso non si possa fare a meno, di socialità e anche di umanità; anche se loro non sembrano esseri umani secondo me sono più umani di noi. Ho visto delle cose incredibili, sono un frutto di un binomio: sicuramente chi allena e accompagna, ma anche loro, che sono di una fisicità pazzesca.»

ministro dello sport andrea abodi in good morning kiss kiss

Ministro, un ultima domanda. Sappiamo che il PNRR ha destinato una parte dei fondi proprio al mondo dello sport. Come verrà investita questa somma?

«Bisognerà vedere come ognuno deciderà di investirla, perché ci sono vari livelli del PNRR, che è questa cosa stranissima che non si capisce se riusciremo a utilizzare o non riusciremo a utilizzare. Però, in particolare, anche le federazioni hanno uno spazio finanziario, insieme a un comune per federazione, per investire e fare un centro federale. Mi auguro comunque che ci siano le condizioni perché anche queste possano essere servite da un impianto che sia come questo. Purtroppo in Italia di luoghi come questo che c’è a Comacchio ne esistono pochi. Forse è l’unico. Mi auguro che anche grazie alla vostra promozione e informazione sia di stimolo per qualcun altro, perché in Italia ce n’è bisogno.»

Grazie davvero Ministro.

«Grazie a voi, saluti a tutti.»

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Il FEM (Future Education Modena) è un centro per l’innovazione in campo ambientale ed educativo che sviluppa progetti in grado di coinvolgere i ragazzi delle scuole italiane