Monopattino elettrico, regole più severe. Ecco cosa cambierà

Per i possessori e per chi utilizza un monopattino elettrico le regole saranno più severe. Il Senato, infatti, ha dato l'ok definitivo al Decreto Infrastrutture.

Questa mattina in Good Morning Kiss Kiss abbiamo parlato delle nuove regole per il monopattino elettrico.

Nella giornata di ieri, con 190 voti favorevoli e 34 contrari, il Senato ha approvato in via definitiva il Decreto Infrastrutture e mobilità sostenibile. Il provvedimento, quindi, è diventato legge.

Per spiegare le novità è intervenuto Simone Rosai, fondatore del gruppo “Club italiano del monopattino elettrico“:

«La novità più importante è la riduzione della velocità da 25 a 20 km/h. Ci sarà l’obbligo delle frecce e del doppio freno dal primo maggio 2024, per chi ha già un monopattino, mentre dal 1° luglio 2022 per i monopattini nuovi che usciranno. Ci sarà anche la confisca del mezzo in caso di modifica del motore con potenza superiore a 1 kilowatt. Inoltre, in caso di sharing, sarà obbligatoria la foto del mezzo parcheggiato a fine utilizzo. Questo verrà fatto per verificare che il monopattino sia riposizionato nelle aree adatte e non abbandonato in strada, altrimenti non sarà possibile chiudere il pagamento della corsa. Ovviamente i Comuni dovranno adattarsi e creare spazi per il parcheggio dei monopattini.»

Il Senato ha confermato anche l’utilizzo del monopattino solo a coloro che hanno compiuto 14 anni e l’obbligo di indossare il casco protettivo per i soggetti con età inferiore ai 18 anni.
Inoltre, sarà obbligatoria la presenza di un regolatore di velocità configurabile in funzione dei limiti che dovrà avere marcatura CE.

Richiesti anche giubbotto o bretelle retroriflettenti in caso di scarsa visibilità e a partire da mezz’ora dopo il tramonto.

Notizie del giorno

ti potrebbe interessare

Dopo sei anni Beyoncé torna con un nuovo album dal titolo “Renaissance”. L’uscita è prevista per il 29 luglio.
Prenotare le vacanze online comporta sempre un rischio truffe. Ne parliamo con Alessandro Petruzzi, vicepresidente Federconsumatori.