L'ARTISTA ITALIANO CHE HA VINTO CONTRO ROGER WATERS

11.07.2013.pacificrim copia

LA STORIA DELL'ARTISTA MILANESE CHE HA VINTO UNA CAUSA DA MILIONI DI EURO CONTRO ROGER WATERS

Roger Waters, ex leader intellettuale e bassista di una delle più grandi band al mondo, i Pink Floyd, è costretto a ritirare tutte le copie del suo ultimo album, Is This Life What We Really, per via di un plagio della copertina nei confronti di un’opera di un artista italiano: Emilio Isgrò.

Ma cominciamo dall’inizio: chi è Emilio Isgrò?

Isgrò è uno degli artisti contemporanei italiani che, nella Milano degli anni ‘60, più contribuì ad accendere il movimento contemporaneo. Le sue opere sono in mostra in molti musei del mondo ma prima di questa faccenda non era molto conosciuto al di fuori degli addetti ai lavori, che comunque l’hanno sempre stimato e apprezzato per l’originalità del suo lavoro di artista.

Poi succede che Roger Waters, il 2 giugno scorso, pubblica il suo nuovo lavoro da solista, Is This Life What We Really per l’appunto. Emilio Isgrò, poco dopo fa sapere sui social che è sconvolto dalla somiglianza di una sua opera, Cancellature 1964, con la copertina del nuovo album del musicista inglese. Isgrò non si lascia spaventare dal nome altisonante e rischia il tutto per tutto denunciando per plagio Rogers Waters e il suo staff.

Il 16 giugno scorso la rockstar perde il primo processo. In un primo momento la vendita dei dischi viene bloccato, per poi stoppare il blocco tramite udienza, il 27 giugno, per favorire i buoni rapporti tra le parti in attesa di un nuovo processo.

Processo che si è concluso ieri con una sentenza che non lascia spazio a interpretazioni di nessun tipo.

“Materiale che riproduce, come emerge ictu oculi dal raffronto, le forme espressive dell'opera Cancellature 1964 di Isgrò.” E ancora: “Il raffronto palesa che la riproduzione ha ripreso pedissequamente la forma espressiva personale dell'artista", come confermato anche "dalla comune percezione da parte dei critici musicali e dei critici dell'arte, che hanno immediatamente associato la copertina dell'opera discografica all'artista Emilio Isgrò".

Ed ecco, quindi, che Emilio Isgrò batte Roger Waters 2-0. L'artista siciliano ha ottenuto dal tribunale di Milano il blocco totale della vendita del nuovo album dell'ex Pink Floyd. Ma non è tutto.

Oltre a bloccare le vendite, il giudice ha disposto il pagamento di una penale di 100 euro per ogni violazione della sentenza e ha condannato la casa discografica (che al momento non commenta) al pagamento delle spese processuali.

Le possibili mosse di Roger Water da oggi in poi? Non molte. Potrebbe tentare un ricorso in appello, un tentativo di riconciliazione con l’artista siciliano (un risarcimento economico insomma) o un totale restayling dell’artwork dell’album. Cosa che, sinceramente, ci appare poco probabile.

Intanto ecco il confronto tra l’opera di Isgrò e la copertina di Is This Life What We Really.

Cosa ne pensate?


iPiccy collage kyQB U11003267080012rQD 1024x576LaStampa.it

android
apple
facebook
twitter
youtube
frequenze

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.