IL GHIACCIO ARTICO SPARIRA' ENTRO IL 2050!

7.11.2016.artico

IL GHIACCIO ARTICO SPARIRA' ENTRO IL 2050!

Il cambiamento climatico è un problema quanto mai attuale: le temperature crescono, i ghiacciai si sciolgono e il livello del mare è in costante aumento. Uno studio pubblicato sulla rivista Science ha dimostrato che esiste una relazione diretta tra la quantità di carbonio immessa nell’atmosfera e la superficie di ghiaccio marino che scompare.

Gli scienziati dell'Istituto Max Planck per la meteorologia e quelli dello University College London, hanno analizzato i dati a disposizione riscontrando una correlazione tra l'estensione del ghiaccio marino artico nell’ultimo mese e le emissioni cumulative di anidride carbonica negli ultimi 30 anni. L’esito delle ricerche ha rivelato che per ogni tonnellata di CO2 emessa si perdono tre metri quadrati di ghiaccio marino.

Considerato il tasso attuale di emissioni, equivalenti a 35 miliardi di tonnellate all'anno, il ghiaccio marino artico sparirà nei mesi estivi prima del 2050. Tuttavia, i risultati dello studio suggeriscono che, messe in campo adeguate misure per mitigare le emissioni di carbonio, si potrebbe riuscire a rallentare la progressiva perdita di ghiaccio marino nei mesi estivi.

La conclusione alla quale sono giunti gli scienziati è che per dare al ghiaccio artico "una chance di sopravvivenza nel lungo termine" bisognerebbe contenere l'aumento della temperatura globale entro 1,5 gradi centigradi.

Questo sito utilizza cookie per le proprie funzionalità e per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, clicca sulle nostre privacy policy.